ARCHIVIO NAVI DA GUERRA

Click per ingrandire

169 C.

SEVASTOPOL
1911
Click per ingrandire

Epoca della foto: anno 1915 Fotografo: sconosciuto

Origine: Archivio

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Sevastopol / Parizhskaya Kommuna
Tipo incrociatore corazzato di 1¬ classe
Classe Gangut
UnitÓ Gangut / Oktyabrskaya Revolutsia
Petropavlovsk / Marat / Volkhov
Poltava / Frunze
Sevastopol / Parizhskaya Kommuna
Cantiere Cantiere del Baltico, San Pietroburgo, Russia
Impostazione 3 giugno 1909
Varo 20 giugno 1911
Completamento n.d.
Servizio 4 novembre 1914
Dislocamento normale 25.464 tonn.
pieno carico 26.692 tonn.
Dimensioni lunghezza f.t. 181,20 m.
larghezza 26,60 m.
immersione 8,40 m.
Motore all'origine: 4 motrici verticali alternative 4 cil. a triplice espansione
                   25 caldaie Yarrow
                   potenza 42.000 shp - forzata 50.000 shp
                   4 eliche
rifatta:       4 turbine a vapore Parsons
                  12 caldaie a tamburo Yarrow
                   potenza 61.000 shp
                   4 eliche
VelocitÓ max 23,4 nodi
Autonomia    900 miglia a 23 nodi
4.000 miglia a 16 nodi
5.000 miglia a 10 nodi
Combustibile carbone 3.000 tonn.
nafta 1.170 tonn.
Protezione acciaio Krupp
cintura da 100 a 220 mm.
ponte da 25 a 40 mm.
torri da 150 a 200 mm.
torrione da 150 a 250 mm.
barbette 200 mm.
casematte 125 mm.
Armamento 12 pezzi trinati BR M1910 da 305 mm. / canna 52 calibri
16 pezzi singoli
BR 1905 da 120 mm. / canna 50 calibri
8 pezzi singoli a tiro rapido da 75 mm.
4 tubi lanciasiluri
RU M1910 da 450 mm.
Equipaggio permanente effettivo in origine 1.126
permanente effettivo come nave ammiraglia 1.230
permanente effettivo rifatto 1.411

di complemento rifatto 4.504
Dismissione n.d.
Radiazione n.d.
Destino demolita nel 1957
Note tecniche Il progettista di questa classe era l'Ing. Vittorio Cuniberti.
Venne realizzata come versione pi¨ piccola della classe Imperator Alexander.
L'appalto per la costruzione delle navi di questa classe fu inizialmente assegnato al cantiere tedesco Blohm & Voss di Amburgo, ma il governo in seguito pass˛ gli ordini ai cantieri russi.
La protezione era molto estesa, risultando tuttavia piuttosto leggera nella pratica, mentre per l'armamento risult˛ essere tra le navi meglio armate del suo tempo.

I tempi di costruzione risultarono piuttosto lunghi ed al momento dell'entrata in servizio nel novembre 1914 le unitÓ risultavano giÓ tecnicamente superate rispetto alla corrispondente classe britannica Queen Elisabeth
nel frattempo varata.
Tutta la classe ad eccezione della Poltava venne sottoposta ad estesi lavori di rifacimento tra le due guerre mondiali.
Alcune unitÓ montavano un idrovolante sopra la terza torre.
Note storiche La Sevastopol venne ribattezzata Parizhskaya Kommuna il 31 marzo 1921.
Venne rifatta tra il 1933 ed il 1938 nel Cantiere della Marina di Sebastopoli.
Durante gli anni 1941 e 1942 bombard˛ le postazioni tedesche di Sebastopoli occupata.
Danneggiata da un attacco aereo, si diresse a Poti (porto della Georgia sul Mar Nero).
I lavori di riparazione terminarono alla fine della 2¬ guerra mondiale.
Venne demolita nel 1957 a Kamyshin Bay vicino a Sebastopoli.
Classe di navi dalla insolitamente lunga e movimentata carriera tranne la Poltava, esse combatterono in quattro guerre, tre rivoluzioni e sopravvissero a tutte le unitÓ contemporanee.
Didascalia Al largo con i motori fermi.
Foto Altre immagini della Sevastopol alle schede 903C, 1098C, 1100C.

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA