ARCHIVIO NAVI DA GUERRA

Click per ingrandire

379 C.

AGOSTINO BARBARIGO
1879
Click per ingrandire

Epoca della foto: 1904 Fotografo: sconosciuto

Origine: Archivio Storico della Marina Militare Italiana

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Agostino Barbarigo
Tipo avviso
Classe Agostino Barbarigo
UnitÓ Agostino Barbarigo
Marcantonio Colonna
Cantiere Arsenale di Venezia
Impostazione 1876
Varo 23 gennaio 1879
Completamento n.d.
Servizio n.d.
Dislocamento normale 614 tonn.
pieno carico 805 tonn.
Dimensioni lunghezza f.t. 68,10 m.
lunghezza p.p. 66,00 m.
larghezza 7,35 m.
immersione 3,43 m.
Motore 1 motrice alternativa verticale a triplice espansione
4 caldaie cilindriche
potenza 1.760 ihp - max 1.827 ihp
1 elica
VelocitÓ 15 nodi
Autonomia 1023 miglia a 11,5 nodi
2500 miglia ad 8 nodi
Combustibile 160 Tonn. di carbone
Protezione //
Armamento 5 pezzi da 75 mm.
2 mitragliere da 25 mm.
1 tubo lanciasiluri
Equipaggio 89
Disarmo 31 dicembre 1912
Radiazione 5 gennaio 1913
Destino demolita a Genova dopo il 1916
Note tecniche Progettata dall'Ispettore del Genio Navale Benedetto Brin fu destinata a compiti di squadra in cui occorrevano unitÓ navali di piccole dimensioni, veloci e poco armate, per impiego prevalente nelle colonie.
In origine armata con velatura a goletta, nel 1895 venne ricostruita: fu montato un nuovo motore,
potenziato l'armamento ed eliminata la velatura.
Note storiche Nel 1898, completamente rifatta, venne rimessa in servizio attivo.
Nel 1912 venne adibita all'addestramento cannonieri.
Dal 1913, radiata dagli effettivi, fu utilizzata come deposito nel porto di Genova sino al 1916, quando fu venduta alla demolizione.
Didascalia Alla fonda nel Golfo della Spezia.
Foto Altre immagini dell'avviso RN Agostino Barbarigo alle schede 2909C, 3546C.

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA