ARCHIVIO NAVI DA GUERRA

Click per ingrandire

1161 C.

HOOD
1891
Click per ingrandire

Epoca della foto: anno 1895 c. Fotografo: sconosciuto

Origine: Archivio

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Hood
Tipo Royal Sovereign
Classe corazzata da battaglia di 1¬ classe
UnitÓ Royal Sovereign
Emperor Of India
Hood
Ramillies
Repulse
Resolution
Revenge
Royal Oak
Cantiere Chatham Dockyard, Inghilterra
Impostazione 12 agosto 1889
Varo 30 luglio 1891
Completamento 16 maggio 1893
Servizio 1░ giugno 1893
Dislocamento standard 14.150 tonn.
pieno carico 15.590 tonn.
Dimensioni lunghezza f.t. 124,97 m.
lunghezza p.p. 115,82 m.
larghezza 22,86 m.
immersione 8,33 m.
Motore 2 motrici alternative Humphreys & Tennant a tre cilindri verticali a triplice espansione
8 caldaie cilindriche
potenza 9.000 ihp a tiraggio naturale
potenza 11.000 ihp
a tiraggio forzato

2 eliche
VelocitÓ max 15,5 nodi
forzata 17,5 nodi
Autonomia 4.720 miglia a 10 nodi
Combustibile carbone 1.400 tonn.
Protezione cintura composita da 355 a 457 mm.
torri da 280 a 432 mm.
scudi dei pezzi 77 mm.
paratie stagne da 355 a 406 mm.
torrione 305 mm.
ponte da 50 a 76 mm.
Armamento 4 pezzi binati ad avancarica Mark I-II-III-IV da 346 mm./ canna 30 cal.
10 pezzi singoli tiro rapido da 152 mm. / canna 40 calibri
16 pezzi singoli tiro rapido
Hotchkiss da 57 mm. / canna 40 calibri
12 pezzi singoli
Hotchkiss da 47 mm./ canna 50 calibri / proietto 3 libbre
7 tubi lanciasiluri
RGF-Fiume da 457 mm. (5 sopra e 2 sott'acqua)
Equipaggio permanente effettivo 712
di complemento
5.696
Disarmo 1910
Radiazione 1913
Destino affondata 4 novembre 1914
Note tecniche La Hood era una modifica della classe Royal Sovereign, le pi¨ grandi navi da guerra sino ad allora costruite.
A differenza delle altre unitÓ aventi il bordo libero alto m. 5,94, venne costruita con il bordo libero molto basso, di 3,42 m., come d'uso sino a dieci anni prima. Il vantaggio era quello di ridurre il peso ed il volume in altezza e di offrire minor bersaglio al cannone nemico ma aveva lo svantaggio di perdere in navigabilitÓ, velocitÓ ed operativitÓ in caso di mare grosso con la coperta continuamente spazzata dalle onde.
Per questo venne messa in servizio nel Mediterraneo, mare relativamente calmo.
Note storiche Dopo circa dieci anni di servizio in Mediterraneo, venne trasferita in acque inglesi, dapprima nella Home Fleet, in seguito nella Riserva Navale a Devonport.
Dal 1910 al 1913 divenne sede degli ufficiali in servizio sulla costa irlandese ed in seguito fu utilizzata per gli esperimenti delle cupole antisiluro sull'opera viva, poi largamente utilizzate su molte navi.
Il 4 novembre 1914, allo scoppio della 1 G.M., venne affondata nel porto di Portland per bloccare l'accesso al canale sud da parte dei sommergibili nemici.
Didascalia La HMS Hood a macchine ferme.
Foto Altra immagine della HMS Hood alla scheda 1162C.

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA