ARCHIVIO NAVI DA GUERRA


 

3058C.

JUNO
1895

Epoca della foto: anno 1901 c Fotografo: sconosciuto

Origine: Archivio

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Juno
Tipo incrociatore corazzato di 2¬ classe
Classe Eclipse
UnitÓ Minerva
Diana
Dido
Doris
Eclipse
Isis
Juno
Talbot
Venus
Cantiere Naval Construction & Armaments Co, Barrow-on-Furness
Impostazione 22 giugno 1894
Varo 16 novembre 1895
Completamento 1896
Servizio 16 giugno 1897
Dislocamento normale 5.600 tonn.
Dimensioni lunghezza f.t. 113,69
lunghezza p.p. 106,68 m.
larghezza 16,31 m.
immersione 6,25 m.
Motore 2 motrici a 3 cilindri a triplice espansione
8 caldaie cilindriche
potenza 8.000 ihp a tiraggio naturale
potenza 9.600 ihp a tiraggio forzato
2 eliche
VelocitÓ 18,5 nodi a tiraggio naturale
19,5 nodi a tiraggio forzato
Autonomia n.d.
Combustibile carbone 1.075 tonn.
Protezione ponte da 40 a 75 a mm.
scudi ai pezzi 75 mm.
sala motori 150 mm.
torrione 150 mm.
Armamento 9 pezzi singoli tiro rapido BR-Mk-I-II-II da 152 mm./ canna 40 calibri
4 pezzi singoli tiro rapido BR-PI da 76 mm./ canna 40 cal./ 12 libbre
1 pezzo singolo BR-Hotchkiss Mk-I-II da 47 mm. /  50 calibri / 3 lb.
3 tubi lancisiluri BR-Whitehead Fiume 1889 da 457 mm.
Equipaggio permanente effettivo 450
di complemento 4.050
Disarmo 1919
Radiazione 1920
Destino ceduta alla demolizione nel nel 1920
Note tecniche Progetto di Sir William White.
Miglioramento della classe Astraea, con maggiore armamento, stazza  e pi¨ potenza ai motori risultarono essere migliori come tenuta del mare e come operativitÓ.
Con l'eccezione della HMS Talbot furono i primi incrociatori di 2¬ classe britannici ad essere dotati di coffe militari ai due alberi.
Le HMS Dido e Isis ebbero un solo albero.
Ad eccezione della HMS Eclipse, a causa del progresso nelle corazze, dal 1903 al 1905 venne ammodernato l'armamento a tutte le unitÓ, 
riarmate con 11 pezzi da 152 mm.
Note storiche L'incrociatore HMS Juno nel 1914 fece parte dell'11¬ Squadra Incrociatori operante in Irlanda nel pattugliamento delle rotte commerciali atlantiche insieme alle navi HMS Doris, Isis, Minerva e Venus, mentre le gemelle Diana, Eclipse e Talbot vennero assegnate alla 12¬ Squadra Incrociatori.
Nella primavera del
1915 divenne base dell'Ammiraglio H. L. A. Hood, allora Comandante della Squadra.
Nel luglio 1915 venne inviata nel Golfo Persico a protezione delle rotte del petrolio ed il 9 settembre prese parte alle azioni di contrasto ai raids dei tangistani comandati da Rais Alý contro le postazioni inglesi nel Bushire (ora Bushehr in Iran).
Nel 1916 venne trasferita nella stazione del Mar della Cina.
Nel gennaio 1917 l'unitÓ venne inviata a Mascate a contrastare le nuove navi corsare tedesche ivi segnalate ed a marzo venne assegnata di pattuglia sulla rotta tra Colombo e Bombay.
L'8 dicembre 1917 venne spedita in operazioni di sorveglianza alle Maldive.
Di ritorno in patria al termine del conflitto, nel 1919 la HMS Juno venne disarmata.
Venduta nel 1920 ai demolitori, fu smantellata lo stesso anno.
Didascalia  
Foto Altre immagini della HMS Juno alle schede , .

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA