ARCHIVIO NAVI DA GUERRA


 

4018 C.
TEMES
ARDEAL
MONITORE
1905

Epoca: 26 marzo 1904 Fotografo: sconosciuto  

Origine: Archivio

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome 1905-1918  Temes (Austria-Ungheria)
11.1918      Drina (Yugoslavia)
04.1920      Ardeal (Romania)
05.09.1944 Azov (URSS)
1946           Ardeal (Romania)
07.1951      M207 (Romania)
Tipo monitore
Classe Temes (Austria-Ungheria)
Basarabia (Romania)
UnitÓ Marina Austro-Ungarica:   Bodrog
                                              Temes
                                              K÷r÷s
                                              Szamos
                                              Enns
                                              Inn
                                              Sava
                                              Temes II
                                              Bosna

Marina Rumena:                 Ardeal
                                              Basarabia
                                              Bucovina
Cantiere Danubius Sch÷nischen & Hartmann AG, Budapest, Austria-Uungheria
Impostazione 30 gennaio 1903
Completamento 1904
Varo 26 marzo 1904
Servizio 15 marzo 1905
Dislocamento normale 442,47 tonn.
a pieno carico 485,75 tonn (sino al 1917)
a pieno carico 570 tonn (dal 1917)
Dimensioni lunghezza fuori tutto 56.2 m (alla costruzione)
lunghezza fuori tutto 58.6 m (dal 1917)
larghezza 9.56 m.
immersione 1.22 m. (alla costruzione)
immersione 1.18 m (dal 1917)
Motore 2 motrici a vapore Schichau Elbing a triplice espansione
2 caldaie Yarrow
1400 PSi
2 eliche
VelocitÓ 13 nodi
Autonomia 1080 miglia a 10 nodi
Combustibile carbone 62 t
Protezione cintura 25 mm
torri 75 mm
ponte 40 mm
torrione 25 mm.
Armamento origine: 2 cannoni da 105mm L/35
              2 Bofors da 40 mm
              4 mitragliere Oerlikon da 20 mm
              1 obice da 120 L/10 mm
              1 mitragliera MG da 8 mm

1914:     2 cannoni da 120 L/35
              1 mitragliera MG da 8 mm

1917:     2 cannoni da 120mm L/35
              2 cannoni da 90mm L/45
              4 mitragliere MG

1918:     2 cannoni K.04 da 120 L/33
              2 pezzi da 90mm L/42
              2 mitragliere Skoda 47mm L/40
              4 mitragliere da 8,3mm L/66

1920:     3 cannoni da 120 mm
              armamento minore

1937:     3 cannoni da 120 mm
              6 cannoni AA da 37 mm
              4 mitragliere AA da 20 mm
Equipaggio in origine 77, poi 86, 89
Disarmo 1954
Radiazione 1954
Destino demolita 1955
Note tecniche La sua costruzione, originariamente prevista per il 1902, inizi˛ solo nel 1903. Venne completata nel 1904, insieme alla gemella SMS Bodrog.
Il costo totale delle due navi fu di 2.788.181 corone austriache.
Nella sua storia subý molteplici modifiche all'armamento.
Nel rifacimento del 1917 venne allungato lo scafo di 2,40 metri ed il pescaggio medio, nonostante l'imbarco di maggiori artiglierie, scese di 4 cm.
Nel rifacimento del 1937-1938 venne eliminata la torre prodiera per far posto ad un consistente armamento antiaereo che durante la II¬ GM venne ulteriormente incrementato.
Note storiche Il 10 novembre 1904 l'unitÓ fu assegnata al Distaccamento di Marina di Budapest.
Nel 1908 l'unitÓ divenne capo flottiglia del Danubio.
Partecip˛ alla prima guerra mondiale. Il 29 luglio 1914, giorno stesso
della Dichiarazione di Guerra, unitamente alla gemella Bodrog partecip˛ al bombardamento di Belgrado.
Il 23 ottobre 1914 urt˛ una mina nei pressi dell'isola di Grabovici,
affondando.
Recuperata il 27 giugno 1916, venne rimorchiata nel Cantiere
Ganz-Danubius a Budapest per le riparazioni tornando in servizio, migliorata, il 23 aprile 1917.
Il 31 dicembre 1918 le truppe del Regno dei Serbi, Croati e Sloveni
sequestrarono la nave e la inserirono nella nuova Marina Jugoslava con il nome di Drina.
Posta sotto controllo britannico, in forza del Trattato di Pace il 15
aprile 1920 l'unitÓ venne destinata alla Romania come riparazioni di guerra, che la mise in servizio con il nome di Ardeal.
Il 5 settembre 1944 venne catturata dalle truppe sovietiche e rinominata Azov (a Berdjansk).
Nel luglio 1951, restituita alla Romania, prese il nome di M207.
Demolita nel 1955.
Didascalia Il varo.
Foto Altre immagini dell'unitÓ alle schede 4019C, 4020C, 4021C, 4022C.

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA