ARCHIVIO VECCHIE VELE


078 A.

AVANTI  SAVOIA

ELENCO ALFABETICO VELIERI

Epoca della foto: anno 1894 Foto: Bristol Museum

Origine: Archivio Tomaso Gropallo

autore: Marcello Bozzo NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

Il brigantino a palo Avanti Savoia sul fiume Avon per Bristol.

Venne costruito nel 1890 su piani inglesi dai Cantieri G. Ansaldo & Co. di Genova Sestri.


Varato il 31 gennaio 1891.

Scafo in acciaio.

Stazzava
1441 tsl e 1383 tsn.
Lunghezza m. 75,80.
Larghezza m. 10,80.
Immersione m. 6,42.

Armatore Giacomo Coxe di Loano, che lo mise al
comando del Cap. Giovanni Ameglio di Loano. Compartimento Marittimo di Savona.

La prima campagna si svolse con partenza in zavorra per il dock di Barry dove caric˛ carbone per Montevideo.

Da Montevideo caric˛ per Moulmein e da qui stiv˛ legname con destinazione Falmouth per ordini.

A Falmouth ebbe ordini di trasferirsi a Cardiff per caricare per il Callao.

Scaricato al Callao and˛ a San Francisco per ordini.

Da San Francisco partý con un carico di grano per Sligo.

Ecco alcuni dei suoi migliori passaggi che seguirono:

                              Nel 1895 da New York ad Anjer 108 giorni;
                              Nel 1896 da Barry a Saigon 118 giorni;
                              Nel 1901 da New York a Sidney 97 giorni;
                              Nel 1904 da Melbourne a Capo Lizard 99 giorni;
                              Nel 1907 da Marsiglia a Sidney 110 giorni;
                              Nel 1908 da Anversa a Port Natal 57;
                              Nel 1909 da Lourenšo Marques a Bombay 30 giorni.

Nel 1909 il bastimento fu venduto all'Armatore Nicola Rocca di Loano.
Compartimento Marittimo di Savona.

Per conto del nuovo armatore giunse a Bristol per ordini in arrivo da Bombay passando il Capo di Buona Speranza.

Da Bristol si trasferý a Cardiff per caricare carbone da portare in Valparaiso per le ferrovie cilene per conto della Ditta Benyon.

Al passaggio del Capo Horn viene danneggiato da un violento uragano.
Con alberatura di fortuna a stento riesce a raggiungere Iquique il giorno 8 novembre 1911, dove durante le manovre di attracco fece pure collisione con altro bastimento.

Qui viene abbandonato agli assicuratori che nel 1912 lo vendono al Capitano T. Corrance, inglese.

Il Corrance ripara il bastimento alla meno peggio; lo carica di rottami di ferro per Genova ove giunge nel 1912 per vendere barca e carico.

Nel 1913 il bastimento fu acquistato da George Savage di Londra.
Venne registrato a
Newcastle (Nuova Galles del Sud, Australia).

Nell'aprile 1915 era in viaggio da Iquique per Rotterdam.

All'alba del 4 aprile, il 105░ giorno di navigazione, passando a nord della Scozia per evitare i sommergibili tedeschi, incapp˛ in un violento fortunale che port˛ il vascello ad investire sulle rocce di Culswick Ness nelle Isole Shetland, dove si persero vite, corpo e beni.

Altre immagini del b. a p. Avanti Savoia alle schede N░ 079A, N░ 777A, N░ 1086A.

ELENCO ALFABETICO VELIERI