ARCHIVIO VECCHIE VELE


                                                                                                      
 

959 A.

NAVICELLO
A PORTOFINO

ELENCO ALFABETICO VELIERI

Epoca: anno 1938 Fotografo: Antonia Pozzi
Origine: Archivio Adriana Zeni

autore: Marcello Bozzo NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

Un navicello da carico per i traffici di piccolo cabotaggio ormeggiato nelle acque di Portofino per l'acquata.

L'acqua dolce veniva messa nei barili che, portati a rimorchio sottobordo, venivano issati con il paranco.

Il navicello un piccolo bastimento con due alberi a pioppo e due vele principali. Trasportava tutto quello che capitava: legname, pietre e sabbia da costruzione, carbone, olio, acciughe in barili, latte di petrolio lampante, navigando alla busca.

Il primo albero, il trinchetto, leggermente inclinato verso prua.

Dalla dalla testa del trinchetto dipartono diverse vele verso l'albero maestro.

Dispone di randa, controranda, diversi stralli e fiocchi.

La portata di queste barche andava da 30 a 80 tonnellate. La comandava il padrone marittimo, di solito lo stesso armatore.

ELENCO ALFABETICO VELIERI