ARCHIVIO NAVI DA GUERRA

Click per ingrandire

001 C.

GOITO
1887
Click per ingrandire

Epoca della foto: anno 1890 circa Fotografo: sconosciuto

Origine: Archivio Fotografico CittÓ di Genova

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Goito
Tipo incrociatore torpediniere
Classe Goito
Gemelle Goito
Monzambano
Confienza
Montebello
Cantiere Castellammare di Stabia
Impostazione settembre 1885
Varo 6 luglio 1887
Completamento  
Servizio 16 febbraio 1888
Dislocamento normale 829 tonn.
pieno carico 974 tonn.
Dimensioni lunghezza f. t. 73,40 m.
lunghezza p.p. 70,00 m.
larghezza 7,88 m.
i
mmersione 3,60 m.
Motore 3 motrici alternative Ansaldo a doppia espansione
6 caldaie tipo locomotore
potenza 2.521 ihp
3 eliche
VelocitÓ 17 nodi
Autonomia 1.100 miglia a 10 nodi
936 miglia a 12 nodi
Combustibile carbone 180 tonn.
Protezione ponte da 25 a 40 mm.
Armamento 6 pezzi da 57 mm. / canna 40 calibri
2 pezzi da 37 mm. / canna 20 calibri
3 pezzi a revolver da 37 mm.
5 tubi lanciasiluri da 355 mm.
Equipaggio da 105 a 121
Disarmo  
Radiazione 15 marzo 1920
Destino demolita
Note tecniche Progetto dell'Ispettore del Genio Navale Benedetto Brin.
Scafo in acciaio.
Il ponte corazzato si estendeva per quasi tutta la lunghezza della nave.
In prova di macchina la velocitÓ della Goito risult˛ di 18,2 nodi.

Questa classe di navi era sperimentale: le diverse caratteristiche, tra cui le caldaie, la motorizzazione, la forma dello scafo, l'armamento, erano oggetto di studio e confronto.
Originalmente le navi di questa classe vennero tutte armate con due alberi e vele ausiliarie
(armamento velico a goletta).
La Monzambano e la Goito avevano due fumaioli, la Montebello tre e la Confienza uno.
Molte modifiche tecniche e sperimentali vennero fatte durante la loro carriera.
Note storiche Nel 1894 la RN Goito venne dotata di nuove caldaie a nafta, fu sostituito l'apparato motore, aumentando la potenza erogata a 2.620 hp.
Nel 1897 l'unitÓ venne convertita in posamine: furono sbarcati i tubi lanciasiluri per far posto all'apparato di posa ed al deposito per 30 mine, in seguito raddoppiato a 60.
Il 15 marzo 1920 venne radiata per essere ceduta alla demolizione.
Didascalia Al largo della costa ligure si fanno esperimenti per un utilizzo del pallone aerostatico a scopi di avvistamento unitÓ navali.
Trainato dall'incrociatore torpediniere Goito, un pallone frenato viene impiegato per sperimentarne l'efficacia alle lunghe distanze.
Foto:  Altre immagini della RN Goito alle schede 444C, 3694C, 3695C, 3696C, 3697C.

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA