ARCHIVIO NAVI DA GUERRA

Click per ingrandire 2361 C.
GENERAL BAQUEDANO

1898
Click per ingrandire

Epoca della foto: anno 1901 Fotografo: sconosciuto

Origine: da una cartolina dell'epoca

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome General Baquedano
Tipo Corvetta a vela e motore ausiliario
Classe General Baquedano
UnitÓ General Baquedano
Cantiere Cantiere Armstrong, Elswick, Newcastle upon Tyne, Inghilterra.
Impostazione n.d.
Varo 5 luglio 1898
Completamento 22 agosto 1899
Servizio 2 marzo 1900
Dislocamento 2.500 tonn.
Dimensioni lunghezza p.p. 73,15 m.
immersione 5,48 m.
Motore ? caldaie Belleville
potenza 1.500 ihp
VelocitÓ 13,8 nodi
Autonomia n.d.
Combustibile carbone 300 tonn.
Protezione ponte 90 mm.
cintura 75 mm.
Armamento 4 pezzi singoli 120 mm. / canna 45 calibri
2 pezzi singoli da 57 mm.
2 pezzi singoli con proietti da 12 libbre
2 mitragliatrici
1 tubo lanciasiluri da 458 mm.
Equipaggio n.d.
Disarmo 1935
Radiazione 5 giugno 1959
Destino demolita dopo il 1959
Note tecniche Scafo in acciaio rifasciato in legno, ponte di coperta in legno.
Armamento velico a brigantino a palo.
Nave dal disegno superato e dalle modeste prestazioni, durante la sua lunga vita (ancora a galla dopo ben 61 anni) si dimostr˛ tuttavia altamente idonea al compito di nave scuola per cui fu concepita.
Note storiche Giunse in Cile il 2 marzo 1900 al controllo del capitano di Fregata Ricardo Beaugency.
L'8 aprile 1900 partý da Talcahuano per la prima crociera di istruzione dei cadetti di Marina al comando del Cap. Arturo Wilson Navarrete toccando l'Isola di Pasqua, i porti di Vancouver, San Francisco, Honolulu, Yokohama, Nakasaki, Shangai, Hong Kong, Singapore, Batavia, Sidney e ritorno a Valparaiso il 28 di febbraio 1901.
Dopo altri viaggi annuali di istruzione, partendo da Coquimbo il 9 settembre 1903 al comando del Cap. Luis Gomez Carre˝o fece un viaggio di circumnavigazione del  mondo doppiando Capo Horn toccando le Isole Falkland, il Capo di Buona Speranza, Capo Verde, Gibilterra, Algeri, Biserta, Malta, Messina, Napoli, Alessandria d'Egitto, Canale di Suez, Colombo, Stretto di Malacca, Singapore, Hong Kong, Amoy, Shangai, Tien-Tsin, Chemulpo, Nakasaki, Shimonoseki, Kobe, Yokohama, San Francisco, Isola di Pasqua e gettando l'ancora a Valparaiso il 12 gennaio 1905.
Seguirono altri viaggi di istruzione, di esplorazione della regione della Patagonia.
Inoltre sulla nave vennero fatti i primi esperimenti radiotelegrafici tra le unitÓ della Marina Cilena.
Nel 1909 venne portata in cantiere per i lavori.
Dal 1911 al 1920 a causa delle ristrettezze economiche venne messa nella riserva e furono effettuate soltanto alcune crociere lungo la costa cilena, con l'eccezione dal 1914 di un viaggio all'Isola di Pasqua per sedare una rivolta degli isolani contro il rappresentante del Governo del Cile, Edmunds, capitanata da Angata, una sorta di profetessa. Da allora la nave fece regolarmente una volta l'anno il viaggio all'Isola di Pasqua.
Nel 1921, dopo revisione, l'unitÓ riprese le crociere d'alto mare: al comando del Cap. Felipe Wiegand Ognio visita Guayaquil, Honolulu, Yokohama, Kobe, Melbourne, Wellington e l'isola di Pasqua, per tornare a Valparaiso nel gennaio 1922.
Dal dicembre 1922 al marzo di 1926 la nave Ŕ messa in cantiere a Talcahuano.
Riprese le crociere, nel 1931 fece l'ultimo viaggio all'estero e, dall'anno seguente, navig˛ soltanto lungo il litorale cileno sino al 1935, quando venne utilizzata tender di appoggio alla Scuola Navale.
Il 5 giugno 1959 venne radiata e venduta alla Compa˝Ýa de Acero del Pacifico per la demolizione.
Didascalia Cartolina dell'epoca
Foto  

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA