ARCHIVIO NAVI DA GUERRA

Click per ingrandire 2770C.

 TORPEDINIERA IX
1881
Click per ingrandire

Epoca della foto: anno 1900 c Fotografo: sconosciuto

Origine: W. Aichelburg, Register der k(u)k Kriegschiffe. NW Verlag, Wien

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Torpedoboot IX
Tipo torpediniera
Classe Torpedoboot IX
UnitÓ Torpedoboot IX
Torpedoboot X
Torpedoboot XI
Torpedoboot XXI
Torpedoboot XXII
Torpedoboot XXIII
Torpedoboot XXIV
Cantiere Yarrow, Londra
Impostazione 11 gennaio 1881
Varo 9 agosto 1881
Completamento 12 settembre 1881
Servizio 12 settembre 1881
Dislocamento normale 37,1 tonn.
pieno carico 47,5 tonn.
Dimensioni lunghezza 31,20 m.
larghezza  m. 3,69 m.
immersione 1,60 m.
Propulsione 1 motrice a 2 cilindri a duplice espansione
1 caldaia cilindrica
potenza in origine 620 PSi
1 elica
VelocitÓ a tutta forza 22,12 nodi
a mezza forza 18,7 nodi
Autonomia nd
Combustibile carbone 5 tonn.
Protezione //
Armamento origine:     2 tubi lanciasiluri
dal 1899:  1 tubo lanciasiluri
                 1 mitragliera da 37 mm.
Equipaggio 15
Disarmo 24 giugno 1904
Radiazione 24 giugno 1904
Destino venduta 24 giugno 1904 alla demolizione
Note tecniche La serie di torpediniere con tonnellaggio medio - grande iniziava con il numero XI.
I numeri mancanti erano destinati ad unitÓ pi¨ piccole.
A questa unitÓ vennero messi i cappelli antivento ai camini nel novembre del 1881.
Non disponeva di wc. Vi era un appoggio a poppa chiamato "Donnerbalken" (balcone dei tuoni).
Avendo un esiguo carbonile, aveva poca autonomia.
Gli ufficiali alloggiavano sotto la prora ed i marinai erano sistemati a poppa dietro le macchine.
Tuttavia lo scafo era robusto e capace di superare bene il mare grosso.
Note storiche Il 15 settembre 1881 salpava da Londra insieme alla SMS Fasana, a Pola il 7 novembre con scalo Messina.
Il 16 agosto 1884 prese la sigla IX.
Il 18 luglio 1898, in navigazione lungo la costa istriana, perse l'elica.
Davanti a Capo Salvore venne rimorchiata davanti a Porto Rose, dove l'unitÓ entr˛ con la vela di soccorso.
A rimorchio del SMS Gigant venne portata a Pola e messa in cantiere per riparazioni e lavori di riparazione: venne rifatto il dritto di prora, fu tolto lo sperone ed asportato uno dei due tubi lanciasiluri.
Nel 1901 l'unitÓ venne utilizzata per crociere di addestramento siluristi e macchinisti navali.
Il 24 giugno 1904 venne radiata.
Il Il 24 giugno 1904 venne ceduta alla Ditta David Stern di Graz per la sua demolizione.
Didascalia  
Foto  

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA