ARCHIVIO VECCHIE VELE


248 A.

FLAVIO GIOIA

ELENCO ALFABETICO VELIERI

Epoca della foto: anno 1900 Fotografo: sconosciuto

Origine: Archivio Marina Militare Italiana

autore: Marcello Bozzo NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

Il brigantino a palo Flavio Gioia era un'unitÓ della Regia Marina Italiana.

Costituiva una classe di 2 unitÓ assieme alla gemella Amerigo Vespucci.

Progettato dal Generale Vigna, aveva lo scafo in acciaio, l'attrezzatura velica a nave e la protezione orizzontale di tipo cellulare.

Venne impostato nel cantiere di Castellammare di Stabia nel 1879.

Varato nel 1881, ne venne completato l'allestimento nel 1883.

Il dislocamento normale era di 2.760 tonnellate, a pieno carico di 3.064 tonnellate.

Le sue dimensioni erano: lunghezza al ponte metri 78; fuori tutto metri 84,50.

Larghezza: 12,80 metri. Immersione 5,90 metri.

L'apparato motore consisteva in otto caldaie a vapore con una motrice alternativa. La potenza erogata era di 4.156 HP con propulsione ad un'elica che sviluppava una velocitÓ di 14 nodi.

La riserva di combustibile era di 500 tonnellate di carbone.

L'armamento era costituito da 8 cannoni da 150 mm. e 3 pezzi da 75 mm.

L'equipaggio era di 268 uomini.

Nel 1892 venne convertito in nave scuola subendo una serie di modifiche all'armamento, alle sovrastrutture e alle sistemazioni logistiche.

Nel 1920 venne radiato.

Altra immagine della RN Flavio Gioia alla scheda 721A.

Foto e note: Marina Militare Italiana  http://www.marina.difesa.it

ELENCO ALFABETICO VELIERI