ARCHIVIO VECCHIE VELE


350 A.

PESTALOZZI

ELENCO ALFABETICO VELIERI

Epoca: anno 1905 circa Fotografo: sconosciuto
Origine: Archivio Flotta Laeisz, Amburgo

autore: Marcello Bozzo NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

Il brigantino a palo Pestalozzi venne costruito nel 1884 dai cantieri Blohm & Voss di Amburgo per la compagnia Ferdinand Laeisz di Amburgo.

Scafo in ferro, stazzava 1.068 tonnellate lorde e 970 nette.

Lunghezza 64,25 metri, larghezza 10,47. Immersione 6,08 metri.

Era gemello del Pirat e del Paposo (vedi scheda 536A).

Venne varato il 20 settembre 1884.

Nel 1884 ne venne affidato il comando al Cap. P. F. Ohlsen.

Dal 1885 al 1888 ne fu comandante il Cap. P. C. Burgdorff.

Nel 1889 pass˛ al comando del Cap. P. Opitz.

Dal 1890 al 1895 Cap. J. E. Jensen.

Dal 1899 al 1901 Cap. H. Schimper.

Nel 1902 Cap. P. Petersen.

Nel 1903 Cap. H. Horn.

Nel 1904 Cap. W. Reimers.

Il 23 settembre 1904 il bastimento venne venduto a O. Terjesen di Lillesand, Norvegia.

Nel 1919 lo acquist˛ la compagnia R. K. Bager di Marstal, Danimarca e venne ribattezzato
Claudia.

Nel 1934 venne acquistato dall'Armatore finlandese Gustaf Erikson di Mariehamn, Isole
┼land, che gli ridiede il nome originale di Pestalozzi.

Nel maggio 1937 venne venduto al cantiere governativo a Libau (ora Liepaja, Lettonia) per la demolizione, che avvenne lo stesso anno.

ELENCO ALFABETICO VELIERI