ARCHIVIO NAVI A VAPORE


 

526 B.

AUSSA


 
Epoca: 1937 c Fotografo: sconosciuto
Origine: archivio privato GioMar

autore: Marcello Bozzo  NOTE:  bozzo@agenziabozzo.it

Il nave da carico Aussa venne costruita nel 1921 dal cantiere San Rocco di Trieste per la Navigazione Libera Triestina.

Scafo in acciaio.
Stazza lorda 5.441 t
Lunghezza 123,20 m
Larghezza   16,40 m
Immersione   9,00 m
Propulsione: motrice a vapore a triplice espansione dello Stabilimento Tecnico Triestino
Potenza: 465 HP nominali
Velocità: 11,5 nodi

Nello stesso anno fu noleggiata al Lloyd Triestino che nel 1925 ne assunse la proprietà.
Nel 1937 venne conferita per incorporazione alla Italia Società Anonima di Navigazione.
Lo scoppio della guerra del 10 giugno 1940 trovò la
Aussa a New York. A differenza della Germania, il Governo italiano non avvertì le navi nazionali che si trovavano nei porti esteri che sarebbero state soggette a sequestro con la dichiarazione di guerra. Così molte furono le unità inutilmente sacrificate assieme al loro carico.
Ancorché formalmente gli Stati Uniti non fossero ancora in guerra, la nave venne posta sotto sequestro.
Nel 1941 venne messa nella disponibilità della US Maritime Commission - War Shipping Administration - WSA, Washington D.C. che la pose sotto bandiera panamense denominandola
Africander.

Il 13 settembre 1942 venne affondata dal siluro di un aereo tedesco di base alla Isole Lofoten.

ELENCO ALFABETICO PIROSCAFI