ARCHIVIO NAVI DA GUERRA

Click per ingrandire 2779C.

 TORPEDINIERA 10
1910
Click per ingrandire

Epoca della foto: anno 1914 c Fotografo: sconosciuto

Origine: W. Aichelburg, Register der k(u)k Kriegschiffe. NW Verlag, Wien

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Torpediniera TB 10
Tipo torpediniera costiera
Classe Torpedoboote "7"
UnitÓ 7 torpediniere: TB 7, TB 8, TB 9, TB 10, TB 11, TB 12
Cantiere Danubius, Fiume
Impostazione 1░ ottobre 1909
Varo 14 maggio 1910
Completamento luglio 1910
Servizio 13 luglio 1910
Dislocamento 131,5 tonn.
Dimensioni lunghezza 44,20 m.
larghezza 4,27 m.
immersione 1,46 m.
Motore 1 motrice a 3 cilindri a triplice espansione Danubius
2 caldaie tubolari White-Forster con bruciatori Babcock & Wilcox
potenza 2.400 PSi
2 eliche tripala
VelocitÓ 27,5 nodi
Autonomia 520 miglia a 17 nodi
Combustibile nafta 22,5 tonn.
Protezione //
Armamento 2 cannoni a tiro rapido da 47 mm / L canna 33 calibri
2 tubi lanciasiluri da 450 mm
1 mitragliera
Equipaggio 20 (2 ufficiali e 18 sottufficiali e comuni)
Disarmo ottobre 1918
Radiazione novembre 1918
Destino demolita dopo il 1920
Note tecniche Scafo in acciaio, prora dritta, poppa tonda e murate a rientrare.
Aveva la chiglia obliqua a scendere verso poppa per poter meglio salire sui sommergibili e tagliarne lo scafo.
Costruita secondo il modello tradizionale con il paraonde di prora a schiena d'asino, disponeva di ponte scoperto sulla plancia con installato il pezzo prodiero ed una fotocellula sulla tuga, davanti al primo fumaiolo.
Tra i due fumaioli vi era una manica a vento per aereare il locale caldaie.
A poppa disponeva di una seconda fotocellula e di un albero di mezzana provvisto di bigo di carico, utilizzato per le segnalazioni e per l'antenna radio.
Note storiche Dal 14 luglio 1910 venne assegnata alla Stazione di Zara.
Dal 31 luglio stazione a Sebenico.
Il 21 ottobre fece naufragio nel Golfo di Narenta. Si fece in tempo a portare l'unitÓ in acque basse e con l'aiuto del piroscafo Budapest venne recuperata e riportata in cantiere.
Durante la notte del 7 dicembre 1912, durante un'esercitazione, a causa di una burrasca venne speronata dalla torpediniera "12". Ebbe danni alla sezione prodiera con vena d'acqua ma riuscý con le proprie forze a raggiungere Rogoznica, da dove fu portata a Pola per le riparazioni.
Nel 1914 cambio di sigla, da cifre romane ad arabe e stazione a Sebenico.
Il 31 marzo 1916 soccorse un idrovolante ammarato per guasto sulla rotta per Sebenico.
Il 21 gennaio 1917 and˛ in soccorso del piroscafo Zichy arenatosi nel Canale di Mezzo.
Il 4 maggio fece da scorta in mare a formazione di idrovolanti diretti a bombardare Pescara ed Ortona.
L'8 maggio diede soccorso ad aereo in avaria prendendolo a bordo.
In seguito fu utilizzata per caccia antisommergibili, dragamine e servizi di scorta.
Il 26 settembre 1918 venne portata a Pola per i lavori, che non vennero mai eseguiti.
Catturata dagli Alleati, l'unitÓ nel 1920 venne ceduta alla Gran Bretagna che la vendette ai demolitori italiani.
Didascalia  
Foto  

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA