ARCHIVIO NAVI DA GUERRA


 

3661 C.

FALCO
1888

Epoca: anno 1890 c Fotografo: sconosciuto

Origine: Archivio Ufficio Storico della Marina

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome Falco
Tipo torpediniera avviso
Classe Aquila
UnitÓ Aquila (3¬) imp. 5.2.1888, varo 21.5.1888, serv. 5.8.1888, rad. 9.5.1912
Avvoltoio (2¬) imp.5.2.1888, varo 9.7.1888, serv.27.9.1888, rad.5.7.1914
Falco (2¬) imp.5.2.1888, varo 21.4.1888, serv.17.10.1888, rad.25.1.1912
Nibbio (2¬) imp.5.2.1888, varo 15.6.1888, serv.12.9.1888, rad.28.4.1912
Sparviero (3¬) imp.5.2.1888, var.22.4.1888, serv.6.8.1888, rad.5.7.1914
Cantiere Schichau, Elbing, Danzica, Germania
Impostazione 5 febbraio 1888
Varo 21 aprile 1888
Completamento 13 maggio 1888
Servizio 17 ottobre 1888
Dislocamento a pieno carico 168,57 t
Dimensioni lunghezza fuori tutto 47,62 m
lunghezza alle perpendicolari 46,50 m
larghezza 5,11 m
immersione max 2,20 m
Motore 2 motrici alternative verticali Schichau a triplice espansione
2 caldaie Schichau tipo locomotiva
potenza 2.200 hp
2 eliche Schichau ě 1,79 m
VelocitÓ 23,5 nodi
Autonomia 935 miglia a 17 nodi
1.900 miglia a 10 nodi
Combustibile carbone 32 t + riserva 4 t
Protezione leggera
Armamento 2 cannoni Hotchkiss M1887 da 37 mm
1 tubo lanciasiluri fisso tipo 1887/356 da 356 mm
2 tubi lanciasiluri singoli tipo 1888S/356 brandeggiabili da 356 mm
Equipaggio 2 ufficiali, 21 sottufficiali, sottocapi e comuni
Disarmo 1░ febbraio 1912
Radiazione 25 gennaio 1912
Destino demolita 1912
Note tecniche Serie di unitÓ di maggior armamento delle torpediniere costiere costruite per essere destinate al ruolo di capo squadriglia e ricerca unitÓ nemiche.
Costo di ogni unitÓ Lire 458.750.
Scafo in acciaio semitemperato con dieci compartimenti stagni, ponte di prua a testuggine e coperta rivestita di linoleum.
Inizialmente dotate di tre alberi con vele ausiliarie, esse furono eliminate dopo qualche anno insieme agli alberi, sostituiti da uno - due pennoni per i segnali e, dal 1908, per sostenere le antenne radio.
Note storiche Salpate da Elbing, le unitÓ della classe giunsero a Spezia nel settembre 1888 per essere assegnate alla Squadra Permanente.
Il 26 agosto 1889 costituirono la Squadriglia Torpediniere-Avviso con base a Spezia operando nel Tirreno.
Nel 1890 la squadriglia venne denominata 1¬ Squadriglia ed inviata a Venezia.
Nel 1891 tornarono a Spezia per i lavori.
Dal 1░ luglio 1892 le unitÓ svolsero intensi compiti di squadra nel Tirreno sino al 1897 quando vennero inviate in Egeo per la crisi di Creta.
Tornate a Spezia, dal 1897 svolsero compiti di squadra a Civitavecchia con missioni nel Tirreno, lungo le coste sarde e nello Jonio.
Nel 1901 fecero servizio postale e dal 1902 alternarono compiti di squadra con crociere di istruzione Allievi di Marina e Macchinisti.
Nel 1905 la RN Falco pass˛ in disponibilitÓ a Spezia.
Dal 1908 vennero tutte trasferite al III░ Dipartimento con base a Venezia dove fecero missioni in Adriatico alternate a periodi nella riserva.
Dal luglio 1911 la RN Falco venne assegnata alla RN Lombardia, utilizzata come appoggio sommergibili.
Il 1░ febbraio 1912 venne posta in disarmo, giÓ in precedenza radiata con Regio Decreto del 25 gennaio 1912.
Nello stesso anno venne demolita a Venezia.
Didascalia  
Foto  

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA