ARCHIVIO NAVI DA GUERRA


 

Click per ingrandire

4104 C.
21 OS

TORPEDINIERA
1912

Click per ingrandire

Epoca: 25 luglio 1912 Fotografo: sconosciuto

Origine: Ufficio Storico della Marina Militare

autore: Marcello Bozzo   NOTE:    bozzo@agenziabozzo.it

Nome 21 OS
Tipo torpediniera tipo Pattison per difesa costiera
Classe PN
UnitÓ prima serie:     da   1 PN a 12 PN
                         da 13 OS a 24 OS
                         da 25 AS a 32 AS
                         da 33 PN a 38 PN
                         39 RM
seconda serie: da 40 PN a 45 PN
                         da 46 OS a 51 OS
                         da 52 AS a 57 AS
                         da 58 OL a 63 OL
                         da 64 PN a 69 PN
Cantiere PN = Pattison, Napoli
OS = Odero, Sestri Ponente
AS = Ansaldo, Sestri Ponente
OL = Orlando, Livorno
RM = Regio Arsenale, Spezia
Impostazione gennaio 1911
Varo 25 luglio 1912
Completamento 1912
Servizio 22 gennaio 1913
Dislocamento vuota 138,5 t
normale 140 t
pieno carico 157 t
Dimensioni lunghezza fuori tutto 42,50 m
larghezza 4,64 m
immersione media 1,47 m
Propulsione 2 motrici alternative verticali a triplice espansione - 3 cilindri: alta pressione ě 360 mm, media p. ě 540 mm, bassa p. ě 760 mm
2 caldaie a tubi d'acqua Thornycroft
potenza 3200 hp
2 eliche tripala in bronzo speciale tipo Stone ě 1,448 m
VelocitÓ max 29 nodi
Autonomia 800 miglia a 8 nodi
175 miglia a 27 nodi
Combustibile nafta 15 t
Protezione leggera
Armamento 1 cannone da 57/43 mm
2 tubi lanciasiluri tipo 1910/450 da 450 mm
Equipaggio 1 ufficiale e 28  tra sottufficiali, sottocapi e comuni
Disarmo 6 novembre 1922
Radiazione 12 febbraio 1925
Destino demolita 20 luglio 1925
Note tecniche vedi schede precedenti
Note storiche Iscritta nel Quadro del naviglio il 10 novembre 1910, entr˛ in servizio il 22 gennaio 1913.
Assegnata alla 1¬ Squadriglia torpediniere costiere di 1¬ classe alla dipendenza dell'Ispettorato Siluranti, nel 1913 pass˛ alla 6¬ Squadriglia con la quale fece numerose missioni nei maggiori porti italiani, isole comprese.
Il 28 giugno 1914, dopo alcune movimentazioni e trasferimenti, venne inviata in missione in acque albanesi.
Trasferita a Taranto, il 25 ottobre pass˛ a Venezia dove oper˛ come cacciamine vaganti lungo il litorale adriatico sino ad Ancona.
Per i primi due anni di guerra venne impiegata in Alto Adriatico in missioni di ricognizione, appoggio navi ed idrovolanti, semina di campi minati lungo le coste nemiche.
La notte del 24 giugno 1916, mentre era in appoggio esterno alla torpediniera 19 OS penetrata nel porto di Pirano, ricevette una cannonata da una batteria austriaca che provoc˛ danni al bordo.
Nel 1917 sotto il Comando dell'Adriatico nella 9¬ Squadriglia, fu trasferita al Comando Dipartimentale di Venezia.
Il 13 ottobre fu trasferita in Sicilia in difesa del traffico marittimo nazionale.
Il 21 novembre 1917 prest˛ soccorso ad un piroscafo francese silurato nelle acque di Pantelleria. Nel 1918 fece una missione di scorta a Malta.
Dopo il termine del conflitto la 21 OS, assegnata alla base di Messina, fece servizio postale in Sicilia.
Il 6 novembre 1922 venne assegnata al Gruppo torpediniere in disponibilitÓ di Messina; il 1░ ottobre trasferita al Gruppo siluranti in lavori di Messina sino alla sua radiazione, avvenuta il 12 febbraio 1925.
Il 20 luglio fu portata dal rimorchiatore N. 35 a Taranto per la demolizione.
Didascalia  
Foto  

ELENCO ALFABETICO NAVI DA GUERRA